News Formazione

16-07-2012

Mail Boxes ricerca figure professionali


Mail Boxes Etc., la più grande rete e nel mondo di negozi in franchising nel campo dei servizi postali, di comunicazione e di supporto alle attività di aziende e privati, cerca anche nel nostro paese molte persone per i suoi centri, che in Italia ammontano a circa 500. Partiamo dal Sud, dove sono aperte posizioni in provincia di Taranto a Martina Franca (assistente alla vendita, assistente grafico e responsabile commerciale), nel Brindisino a Mesagne (commerciale), a Bari (responsabile commerciale), a Lecce e provincia (commerciale) e a Battipaglia, in provincia di Salerno, dove si cerca un consulente commerciale. La stessa figura è selezionata anche a Pescara.
Risalendo verso il nord della Penisola, a Roma si cercano sei figure commerciali, un assistente di store, un consulente grafico e un grafico pubblicitario. A Milano invece è caccia a un assistente di store, un contabile, un business analyst, un fattorino assistente e un web marketing specialist. Possibilità anche di effettuare uno stage nello Sviluppo Franchising di Mail Boxes.

Tutte le offerte sono illustrate sul sito www.infojobs.it digitando Mail Boxes nel motore di ricerca della home page.





16-07-2012

Coin ricerca figure professionali da inserire nei propri negozi


Il Gruppo è in cerca di molte figure professionali per i propri negozi a marchio Coin, OVS e Iana e apre ad addetti alle vendite, capi negozio, addetti al magazzino. Cercasi anche uno store manager per il punto vendita OVS a Parigi

La moda non riposa. Il Gruppo Coin, interessato da alcuni anni da un grande processo di rinnovamento ed espansione (dopo l’acquisto di Upim nel 2009 e di Iana alla fine del 2011) offre in questo periodo numerose possibilità di lavoro in tutto il Centro-Nord Italia sia nei negozi a marchio Coin che in quelli a marchio OVS e Iana, oltre a diverse opportunità di stage per neolaureati.

Addetti alle vendite

Addetti vendita per i negozi di prossima apertura di Fidenza (Parma), Capena, (Roma), Magliano Alfieri (Cuneo), per i punti vendita di Reggio Emilia, Treviso e Belluno e per i negozi ad insegna Iana di Vipiteno (BZ) e Brunico (BZ). I candidati selezionati gestiranno con autonomia crescente l’operatività dell’area vendita, provvedendo all’allestimento, alla tenuta ed al riassortimento del reparto di assegnazione. Per questa posizione sono richieste precisione, capacità organizzativa, problem solving ed orientamento al risultato, insieme alla capacità di lavorare in team.

Allievi direttori di negozio

Opportunità di inserimento anche per laureati e diplomati tra i 22 e i 28 anni disposti a trasferirsi su tutto il territorio nazionale, interessati ad intraprendere una carriera direttiva all’interno del Gruppo. Per loro un training di 18 mesi in qualità di allievo direttore di negozio finalizzato ad assumere la responsabilità di un negozio OVS. La formazione avverrà tramite il Job Master in Retail Management, strutturato in una parte di training on the job ed una parte di aula. Per candidarsi è necessario conoscere l’inglese, possedere dinamicità, flessibilità, problem solving, orientamento al risultato, capacità di relazione e di team building insieme a doti di leadership.

Altri profili

Addetti al Magazzino sono ricercati a Fidenza, Belluno e Magliano Alfieri, mentre Capi Negozio con la responsabilità di un’area di vendita assegnata si cercano in Emilia-Romagna, in Calabria e in Campania. Necessaria un’esperienza almeno biennale di gestione di negozi di catene specializzate con un elevato servizio al cliente, oltre alla disponibilità ai trasferimenti almeno a livello regionale. Restando in tema di personale direttivo, il Gruppo sta selezionando anche uno store manager per uno dei negozi OVS recentemente aperti a Parigi.

Figure di sede

Presso la sede centrale del Gruppo a Mestre (Venezia) sono aperte diverse posizioni di stage, destinate principalmente a neolaureati in discipline statistico/economiche, Lingue, Giurisprudenza, Comunicazione.

L’azienda

L’insegna Coin identifica circa 100 negozi presenti all’interno dei più importanti centri storici su tutto il territorio nazionale. Fa parte del Gruppo Coin, che opera anche con i marchi OVS (550 negozi diffusi in Italia e all’estero), Upim e Iana. Il gruppo è sia distributore di marchi di prestigio che produttore di proprie collezioni nei settori abbigliamento, accessori, profumeria e casa. Il Gruppo sta attualmente consolidando un programma di espansione all’estero con l’apertura di nuovi negozi.

Tutte le offerte di lavoro nel Gruppo Coin sono illustrate sul sitohttp://careers.gruppocoin.it, da dove è possibile inviare il proprio cv.




16-07-2012

Prestiti d’onore per i giovani laureati toscani


La Regione Toscana sostiene, attraverso l’attivazione di prestiti d’onore sino ad un massimo di 50 mila euro, l’accesso al credito di giovani laureati che intendono investire sull’accrescimento delle proprie competenze, frequentando percorsi di alta formazione e specializzazione in Italia e all’estero.

Con il decreto 2252 del 30 maggio, pubblicato sul BURT del 6 giugno 2012, la Giunta ha approvato il nuovo Regolamento relativo alla misura del prestito d’onore.

Il nuovo Regolamento apporta alcuni cambiamenti rispetto al precedente, in particolare estendendo l’accesso al prestito ai giovani in possesso di laurea triennale, ammettendo anche corsi post laurea di I livello (master e corsi di specializzazione) e consentendo la richiesta del prestito per l’ultimo triennio di corso a chi frequenta corsi di durata complessiva superiore a 3 anni.

Il termine ultimo è fissato al 30 aprile 2015. La misura sarà comunque attiva fino all’esaurimento delle risorse previste (tempestivamente comunicato sia sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana che su questo sito web).

Destinatari:

Giovani in possesso dei seguenti requisiti:

  • Laurea magistrale, Vecchio Ordinamento e triennale
    22- 35 anni (non compiuti);
  • residenti o domiciliati in Toscana da almeno 2 anni;
  • voto di laurea non inferiore a 100/110;
  • conseguimento della laurea non oltre 1 anno dalla durata legale del corso di studi;
  • assenza di protesti e pregiudizievoli;
  • non aver riportato condanne penali nei precedenti cinque anni, ovvero sentenze di condanna passate in giudicato oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta dell’articolo 444 del codice di procedura penale per qualsiasi reato che incida su moralità professionale o per delitti finanziari.

I percorsi di formazione per cui si può richiedere il prestito d’onore sono:
Corsi di dottorato di ricerca , corsi di specializzazione post laurea e master di I e II livello

Soggetti erogatori in Italia:

  • Università pubbliche statali, Istituti universitari a ordinamento speciale, AFAM
  • Università private legalmente riconosciute
  • Altri Istituti e Scuole di alta formazione riconosciuti dal MIUR (o da altro Ministero per formazione di settore, come ad esempio: Beni culturali per attività attinenti ai Beni culturali o Esteri per attività diplomatica).

Soggetti erogatori estero:

  • Università pubbliche statali
  • Università private riconosciute dallo Stato estero
  • Istituti e scuole di alta formazione riconosciuti dallo Stato estero

Durata del percorso

  • I singoli corsi devono avere di norma durata non inferiore ad 1 anno.
  • Non essere stati già svolti per oltre il 50% della durata
  • Il programma di studi finanziato può essere massimo triennale (o riferito ultimo triennio in caso di corsi più lunghi)
  • Deve concludersi con il conseguimento del titolo

Inoltre il programma di studi deve essere coerente con la formazione conseguita e direttamente finalizzato all’inserimento lavorativo e professionale dello studente.

Importo massimo del prestito:
Il prestito, assistito da garanzia regionale a rilascio gratuito, può avere un importo massimo pari a 50 mila euro per coprire le spese di: iscrizione e frequenza, materiale didattico, viaggio, vitto e alloggio.

Modalità del rimborso:
Il rimborso inizierà entro 12 mesi dall’ingresso nel mercato del lavoro del richiedente ed in ogni caso entro 24 mesi dalla conclusione del programma di studi per il quale si è richiesto il prestito.

Durata del finanziamento:
Il finanziamento bancario ha durata massima di 20 anni (compreso un periodo di preammortamento non superiore a 5 anni). In caso di abbandono del corso di studio, il rimborso del prestito d’onore dovrà iniziare nei sei mesi successivi alla sospensione degli studi

Modulistica:
Per scaricare la modulistica clicca qui

Sportelli informativi territoriali:
Per l’assistenza e la consulenza Fidi Toscana ha predisposto, oltre al sito dedicato www.fiditoscanagiovani.it , 8 sportelli informativi territoriali.

Al fine di evitare disguidi o lunghe attese si invita a recarsi presso le succursali previo appuntamento con il referente, anche negli orari di apertura al pubblico.

  • sede di Firenze

Viale Mazzini 46 50132 Firenze – Italia
Responsabile: Laura Innocenti
Tel: 055-2384-228 · e-mail: l.innocenti@fiditoscana.it
Orario di apertura: Lunedì – Giovedì 8,30 – 13,30 / 14,15 – 17,00 e Venerdì 8,30 – 13,30

  • succursale di Siena

c/o Camera di Commercio Industria e Artigianato
Piazza Matteotti, 30 – 53100 Siena
Referente dell’ufficio: Leonardo Regini
Tel. 055/2384285 – 348/4902392 Fax 055/2384214
e-mail: l.regini@fiditoscana.it
Apertura al pubblico: mercoledì 9.00-13 e 15-17; altri giorni su appuntamento

  • succursale di Empoli (Fi)

c/o Agenzia per lo Sviluppo Empolese Valdelsa
Via delle Fiascaie, 12- 50053 Empoli (FI)
Referente dell’ufficio: Elena Ciurli
Tel. 055/2384296 – 345/0141059 Fax 055/2384287
e-mail: e.ciurli@fiditoscana.it
Apertura al pubblico: martedì giovedì dalle 9.00 alle 13.00 telefonando allo 0571/76650; altri giorni su appuntamento.

  • succursale di Prato

c/o Camera di Commercio Industria e Artigianato
Via Valentini, 13- 59100 Prato (PO)
Referente dell’ufficio: Michele Abbinanti
Tel. 055/2384275 – 349/2257702 Fax 055/2384286
e-mail: m.abbinanti@fiditoscana.it
Apertura al pubblico: martedì e giovedì 9.00-13.00; altri giorni su appuntamento

  • succursale di Pisa

c/o Polo Tecnologico di Navacchio
Via Giuntini, int. 27 – 56023 Navacchio (PI)
Tel. 349/1979745 – Fax 055/2384271
e-mail: f.taccetti@fiditoscana.it
Apertura al pubblico: martedì e giovedì 9.00-13.00; altri giorni su appuntamento

  • succursale di Grosseto

c/o Provincia di Grosseto – Piazza Dante Alighieri, 35
Referente dell’ufficio: Alessandra Marini
Cell. 340/ 1915899 – Fax 055/2384279
e-mail: a.marini@fiditoscana.it
Apertura al pubblico: giovedì 9.00-13 e 15-17; Mercoledì chiuso altri giorni su appuntamento

  • succursale di Lucca

c/o Provincia di Lucca – Palazzo Ducale – Cortile Carrara
Referente dell’ufficio: Paola Lamandini
Tel: 055/2384224 Cell. 348/1815071 Fax: 055/2384282
e-mail: p.lamandini@fiditoscana.it
Apertura al pubblico: lunedì e mercoledì 9.00-13.00; altri giorni su appuntamento

  • succursale di Pistoia

Via Panciatichi, 24
Referente dell’ufficio: Francesco Gualtieri
Tel: 055/2384264 Cell. 349/ 2444039 Fax: 055/2384263
e-mail: f.gualtieri@fiditoscana.it
Apertura al pubblico: lunedì e mercoledì 9.00-13.00; altri giorni su appuntamento

Documentazione:
Decreto n.5274 del 24 novembre 2011 “Prestiti d’onore Alta Formazione” – Approvazione regolamento “Prestiti d’onore per l’Alta Formazione” e modalità di presentazione delle domande
Allegato A – Regolamento del “Prestito d’onore per l’alta formazione” e modalità di presentazione della domanda

Per maggiori informazioni:
www.fiditoscanagiovani.it
Numero verde Giovanisì 800 098 719 (lun-ven, ore 9.30-16)
info@giovanisi.it




16-07-2012

200 assegni di ricerca congiunta per giovani laureati - La Graduatoria


Nuove tecnologie per acquisire dallo spazio immagini della Terra a più alta risoluzione, nuovi algoritmi per studiare l’inquinamento nella biosfera, nuove tecniche per studiare le frane, nuovi metodi per insegnare l’italiano agli stranieri.

Ma anche: modelli per controllare via satellite i livelli di inquinamento, sistemi per monitorare parchi fotovoltaici, nuove metodologie per curare malattie degenerative negli anziani, sistemi innovativi per restaurare beni artistici, applicazioni robotiche nella riabilitazione e nelle protesi.

Ecco alcuni dei progetti (in tutto 172) finanziati con l’ avviso pubblico dello scorso gennaio sui quali stanno per essere attivati 200 assegni di ricerca per altrettanti giovani (under 35). Le risorse totali sono 12 milioni di euro di cui 6 milioni messi a disposizione da Regione Toscana su fondi europei e altri 6 milioni da soggetti in partenariato (3 dalle Università e dai Centri di ricerca più altri 3 dal sistema delle imprese).

Il via libera ai progetti è stato decretato dalla Regione. Si è così aperta la fase successiva: quella delle convenzioni che ogni singolo ente dovrà firmare, in tempi rapidi, con la Regione.

Nel corso dell’estate i singoli enti (le tre Università toscane, l’Università per Stranieri, il CNR, il Sant’Anna, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, la Scuola Normale, l’Istituto di astrofisica e l’IMT) prepareranno gli avvisi per selezionare i 200 ricercatori che lavoreranno ai progetti. In ogni caso gli assegni di ricerca (ciascuno da 30 mila euro lordi ad anno, per due anni) dovranno essere attivati entro il 6 novembre 2012.

I 200 giovani destinatari devono essere disoccupati o inoccupati, essere titolari di un diploma di dottorato (o titolo estero equivalente o di un diploma di specializzazione di area medica oppure titolari di laurea specialistica o di laurea vecchio ordinamento con almeno tre anni di esperienza di ricerca documentata), avere un’età non superiore ai 35 anni. Non ci sono limiti di nazionalità e deve essere rispettata la parità di genere.

8 gli ambiti disciplinari in cui si articolano i 172 progetti di ricerca: scienze della vita (biomedicina, rispositivi medici, medicina personalizzata, ecc.); biorobotica e neuroscienze (nuove generazioni di robot, ecc.); sistemi avanzati di accelerazione della conoscenza (nuove piattaforme Ict, sistemi di calcolo e di archiviazione digitale, ecc.); fotonica (tecnologie laser, chip ad alta integrazione, ecc.); nanomateriali e nuovi materiali (sostituzione di materie prime rare, materiali riciclabili, ecc.); social innovation (multiculturalità, inclusione sociale, ecc.); energie rinnovabili (nuove fonti energetiche, nuovi motori e propulsori, ecc.); spazio e aerospazio (ingegneria aerospaziale, esplorazione spazio, tecnologie spaziali per applicazioni terrestri, ecc.).

60 gli assegni all’Università di Firenze, 34 all’ateneo pisano e 28 a quello senese; 8 all’Università per stranieri, 31 al Cnr, 27 al Sant’Anna, 6 all’Istituto di Fisica Nucleare, 4 alla Normale e uno, rispettivamente, all’Istituto di Astrofisica e all’Imt.

115 progetti (corrispondenti a 139 assegni) sono co-finanziati con fondi di imprese private: oltre la metà di tali progetti 8il 56%) sono interamente co-finanziati con fondi di imprese che coprono la parte del costo degli assegni non coperta da fondi Fse. In un ulteriore 22% dei casi il co-finanziamento privato copre fra il 50 e il 25% del costo degli assegni

Decreto 2406 del 30 maggio 2012
Allegato B – Graduatoria
Allegato C - Ripartizione economica

Comunicato stampa di Mauro Banchini, Toscana Notizie